Comunicato stampa

Precipitò nella nostra anima. Se n’è andato il disegnatore Giuliano Ghelli

Precipitò nella nostra anima. Se n’è andato il disegnatore Giuliano Ghelli

Con l’improvvisa scomparsa di Giuliano Ghelli, il Club Tenco piange la dolorosa mancanza di un grande amico, compagno di viaggio e di sorriso. È stato tra i protagonisti della prima ora di quell’incontro tra canzone d’autore e arti visive che ha caratterizzato le Rassegne della canzone d’autore a Sanremo nella prima metà degli anni Ottanta. Già presente in libri come “Schizzi e palmizi” del 1983, è stato su un suo acquarello che sono stati ideati i primi manifesti che, nel trienno 1997-99, hanno iniziato a trasformare l’immagine grafica del Club Tenco. Suoi i primi sfondi delle scenografie che, sempre nel 1997, hanno cambiato anche quella teatrale.

La collaborazione tra lui e il club ha avuto modo di svolgersi in altre e svariate occasioni: suo l’olio che ha presentato le varie operazioni legate al libro su Vladimir Vysotskij Il volo di Volodja nel 1992, così come l’immagine della copertina dell’omonimo disco del 1993. E sempre lui è stato l’autore  della copertina del cd Ciao ragazzo, del 2011, dedicato al centenario della nascita di Amilcare Rambaldi e basato su canzoni di Chico Buarque de Hollanda.

Mentre le opere di Ghelli giravano per il mondo, tra Europa, Giappone, Russia,  Stati Uniti e Australia, e mentre Giorgio Napolitano lo nominava commendatore, l’anima di Giuliano, maestro del colore e del buon umore, ha continuato a mantenere le radici nella sua Toscana. Amabile compagno di tavola e di progetti, ha lasciato in sospeso altre e nuove iniziative con il Club Tenco, di cui si aveva già avuto modo di parlare.

Alla compagna Sandra, la “zig-norina Zan-tra” come amorevolmente battezzata da Sergio Staino, va la vicinanza e il cordoglio del Club Tenco. Si tratta davvero di una grande perdita, ancor prima che artistica, umana. L’averlo conosciuto e frequentato dà un senso compiuto al ripetuto motto del Club Tenco La vita, amico, è l’arte dell’incontro.

Mara

February 16th, 2014

No Comments

Comments are closed.