Comunicato stampa

INIZIO DI MAGGIO A SANREMO CON “COSE DI AMILCARE”

INIZIO DI MAGGIO A SANREMO CON “COSE DI AMILCARE”

A MAURO PAGANI IL PREMIO RAMBALDI.”Cose di Amilcare”, l’associazione nata a Barcellona e intitolata ad Amilcare Rambaldi, arriva nella città d’origine del fondatore e infaticabile animatore culturale del Club Tenco, con due giornate programmate a Sanremo il 2 e 3 maggio, nella prima delle quali verrà assegnato e consegnato il “Premio Rambaldi” a Mauro Pagani.

Si tratta del primo appuntamento della stagione sanremese denominata “Un Tenco lungo un anno”, che si protrarrà fino a dicembre. Il Club Tenco, ospitando questa “due giorni”, si prefigge dunque di celebrare Amilcare nella sua città natale, ma anche di ampliare, con questa e altre iniziative, la propria offerta artistica e culturale sul territorio che è sede del Club.

L’associazione “Cose di Amilcare”, nata nel 2012, è un’emanazione estera del Club e da anni svolge continua attività nel capoluogo catalano. Fedele al motto di Vinicius de Moraes tanto caro a Rambaldi “la vita, amico, è l’arte dell’incontro” – fatto proprio dallo spirito della Rassegna della Canzone d’autore che nel 2014 celebra i suoi quarant’anni di vita – “Cose di Amilcare” si propone di promuovere anche in territorio catalano quello stesso spirito che ha alimentato tutta l’attività del Club Tenco. Favorendo lo scambio di esperienze musicali diverse, si prefigge di stimolare l’incontro tra le varie comunità straniere presenti in Barcellona, incoraggiando un clima di fruttuosa convivenza nella vita artistica locale. E, soprattutto, di promuovere in quella terra la canzone d’autore italiana.Amilcare Rambaldi ebbe un rapporto privilegiato con la canzone catalana, tanto che, tra la fine degli anni Settanta e tutto l’arco degli anni Ottanta, ospitò ripetutamente, unico in Italia, gli esponenti più significativi della “Nova cançó”. Per questa sua attività fu anche insignito, dall’allora sindaco Narcís Serra, del titolo di “amico di Barcellona”.

Muovendosi nella scia tracciata dal fondatore del Tenco, “Cose di Amilcare” ha promosso, in due anni di attività, una settantina di iniziative tra concerti, dibattiti, incontri, film e mostre, nella convinzione che la canzone debba necessariamente confrontarsi con tutti gli altri linguaggi artistici.Ora il Club Tenco e “Cose di Amilcare” sono molto felici e orgogliosi di potere attribuire, proprio a Sanremo, il Premio Rambaldi. Che verrà consegnato da Marco Armela, l’erede di Amilcare, a Mauro Pagani, cantautore, musicista, arrangiatore, produttore nonché romanziere.

Sarà presente alla cerimonia anche il cantautore portoghese Sérgio Godinho, Premio Rambaldi 2013 e nel 1995 ultimo Premio Tenco della gestione di Amilcare. Il quale, una decina di giorni dopo, ci lasciava.La consegna avrà luogo venerdì 2 maggio alle 21, al Teatro del Casinò, nel corso di una serata a cui parteciperanno gli artisti Dinatatak, Rusó Sala, Vittorio De Scalzi, Joan Isaac, Giorgio Conte, Sérgio Godinho, e appunto Mauro Pagani. Presenta Antonio Silva.

Nella stessa giornata sono previsti: alle 12 “Song-drink” di presentazione della manifestazione e incontro con gli artisti, con Steven Forti, Sergio Secondiano Sacchi e Antonio Silva, nella Sala Biribissi del Casinò di Sanremo; alle 16.30 “Cose di Amilcare a Barcellona. L’arte dell’incontro di musiche e di idiomi fra radio, grafica, incontri, film e spettacoli”, con Steven Forti, Roberto Molteni, Sergio Secondiano Sacchi e Wayne Scott, a Palazzo Roverizio, in via Escoffier 29; alle 19 “Canzoni in piazza “ con Carlo Doneddu e Olden, presentate da Steven Forti in piazza dei Dolori, in collaborazione con Pigna Mon Amour.

La giornata seguente, sabato 3 maggio, vede il seguente programma: alle 12, ancora un “Song-drink” con gli artisti partecipanti allo spettacolo della serata, con Steven Forti, Sergio Secondiano Sacchi e Antonio Silva, al Casinò; alle 16:30 “Tra Ausonia e Barcellona, presente e progetti” con Gaetano D’Aponte e il film di Wayne Scott “Cose di Amilcare”, a Palazzo Roverizio, in via Escoffier 29; alle 19 “Canzoni in piazza” con Dinatatak e Rusó Sala, presentate da Steven Forti in piazza dei Dolori, in collaborazione con Pigna Mon Amour; alle 21, al Teatro de Casinò, “Storie e amori d’anarchie”, spettacolo di Sergio Secondiano Sacchi, con Juan Carlos “Flaco” Biondini, Alessandro Certini, Silvia Comes, Joan Isaac, Olden, Anna Roig, Wayne Scott e Peppe Voltarelli, con la regia di Michelangelo Ricci.Per i due spettacoli serali l’ingresso è di 10 euro.

La “due giorni” sarà preceduta dalla conversazione “La canzone come strumento di conoscenza”, a cura di Marika Amoretti e Sergio Secondiano Sacchi, a Imperia nell’aula magna degli istituti Ruffini e Vieusseux, in via Terre Bianche, martedì 29 aprile alle 11; e dall’inaugurazione della mostra fotografica di Matteo Manfredi “Cose di Amilcare, Barcellona 2013”, al Casinò di Sanremo giovedì 1° maggio alle 16.30.

Dopo “Cose di Amilcare”, la stagione sanremese “Un Tenco lungo un anno”, resa possibile grazie ai contributi del Comune di Sanremo e della Siae, proseguirà il 21 giugno con il reading-concerto “Le canzoni di Italo Calvino”, in collaborazione con Pigna Mon Amour”; il 26 luglio con un’edizione de “Il Tenco ascolta”; dal 2 al 4 ottobre con la 38a “Rassegna della canzone d’autore”; il 6 dicembre, con la consegna delle Targhe Tenco 2014.

 

Mara

April 29th, 2014

No Comments

Comments are closed.