Frankie Magellano

Frankie Magellano

La musica da avan-teatro di Frankie Magellano alla Rassegna della canzone d’autore

Frankie Magellano nasce nel 1995 dalla brillante mente del suo creatore, Matteo Morgotti (Correggio, 1971).

Nella vita che tutti vedono, Matteo fa il postino a Correggio.

Nella vita che vede Matteo, il suo viaggio va ben oltre ai campanelli da suonare.

Primo album omonimo nel 2002: sperimentale, elettronico, lontano dai risultati di oggi.

Nel 2003 forma la propria band, la cui line-up rimarrà invariata fino ad oggi.

Nel 2006 incontra Stefano Riccò e incomincia la propria collaborazione con lo studio Dudemusic.

Sfiduciato dal nuovo album che sta completando, chiude l’esperienza Frankie Magellano con un memorabile concerto alla fine del quale si fa portar fuori dal palco dentro ad una bara, uccidendo così il proprio alter ego.

Dopo due anni resuscita il progetto e sancisce la rinascita con un ep dal titolo Ricordati che prima o poi ti mangerò che viene presentato nel 2011 in due memorabili serate “tutto esaurito” a Le Scimmie di Milano.

Nello stesso anno mette in musica, con la produzione di Stefano Riccò e Luca Galloni, un testo di Pier Vittorio Tondelli: il brano sarà al centro delle celebrazioni per il ventennale della scomparsa dello scrittore.

Il 2012 è l’anno in cui Frankie e il suo Piccolo Teatro Mobile Schifoso girano l’Italia per un tour fortunatissimo. È giunto il momento di riprendere il progetto interrotto nel 2007 prima della pausa di due anni: il disco uscirà il 9 ottobre 2012 per Muki Edizioni e prenderà il nome di Adulterio e porcherie.

Undici brani che parlano di carne, di pelle votata all’adulterio, terreno fertile per le porcherie di menti pulite e sgombre di serenità e piene di deficienza. Ma la “porcheria” è anche interna, si muove nell’anima, nella bocca, nei polmoni: quel sentirsi “in porcheria”, ovvero sporchi del viver scontenti e insoddisfatti. Questo disco racconta della finta bellezza del compatirsi, perdonarsi e sentirsi comodamente inutili; nei suoi brani sgorga prepotente l’amore per l’Est e le sue musiche, la fascinazione per una sessualità “espansa e sudaticcia”, l’attenzione verso il lato grottesco della vita.

Adulterio e porcherie è tango feroce, è est sanguinoso, è Emilia, è la donna giusta.

Adulterio e porcherie è un disco affascinante quanto piacevolmente irritante: un disco “macedonia” di poesia, viaggi e teatro, tra grottesco e canzone d’autore, carne, sesso e appetito.

Una musica da avan-teatro che trova il suo naturale compimento nelle coinvolgenti esibizioni dal vivo di Frankie.

Grazie a questo disco, nel 2013 Frankie Magellano è stato selezionato dal Club Tenco per l’edizione tenuta a Laigueglia de “Il Tenco ascolta”.

Per la stagione autunnale/invernale 20123 sta preparando uno spettacolo che ruoterà attorno a 4 testi inediti di Pier Vittorio Tondelli che verrano da Frankie stesso messi in musica.

Fonte: Sfera Cubica