EQU

EQU

Il racconto degli EQU alla Rassegna della canzone d’autore il 3 ottobre

Originali come pochi nel loro oscillare tra istinto rock, sonorità jazz e canzone d’autore, gli Equ nascono a Santa Sofia (Forlì-Cesena). Dopo numerose esibizioni dal vivo in diversi locali della Penisola, nel maggio del 2000 vincono il Primavera Live Festival organizzato da Heineken e il Disma Music Show di Rimini.

Nel 2004 inizia la collaborazione con il produttore artistico Marco Canepa (Alan Parsons, Mia Martini, Paolo Conte, Branduardi, Zucchero) che proseguirà fino ad oggi. Gli EQU vengono selezionati per la categoria Giovani al Festival di Sanremo 2005 con il brano L’idea che entra nelle classifiche dei singoli più venduti.

Nel 2006 pubblicano il loro primo album Equ e inizia un periodo di apparizioni importanti, anche in televisione.

La band cresce artisticamente e nel 2009 arriva il secondo disco, Liquido, che esprime un clima musicale perfettamente in equilibrio tra atmosfere rock-progressive e canzone d’autore raffinata. Uno dei brani dell’album, Il pendolo, viene interpretato dall’attore Claudio Santamaria.

A tre anni di distanza, dopo un lungo lavoro di ricerca sonora e autorale, nel novembre 2012 esce Un altro me, un concept album che si avvale della collaborazione di Federico Bellini (drammaturgo di Antonio Latella), Francesco Gazzè (autore dei brani del fratello Max), Alessandro Bergonzoni, coautore del testo di Eccetera eccetera, e del produttore artistico Marco Canepa che appoggia con energia e passione il progetto.

Con questo disco gli EQU si lasciano definitivamente alle spalle rock e pop per “rinascere” con un lavoro che prende una direzione innovativa, utilizzando diversi strumenti e linguaggi sonori. L’immagine, il suono, il racconto sono componenti essenziali dell’album, la cui forza risiede nel valore evocativo dei testi, sostenuti da una colonna sonora che ne amplifica il senso dell’azione e lo stato d’animo. Musica e parole conducono verso una strada più teatrale e performativa.

Un altro me racconta la storia di un barista, spaesato, fuori posto, che si rivede nel suo passato di pittore ritrattista. Mentre musica e immagini diventano più astratte e rarefatte, come in un quadro espressionista, l’artista inizia il suo cammino che lo porterà a trovare lo stile perfetto.

Con il videoclip di Goccia la band si aggiudica nel gennaio 2013 il primo premio del contest Back to the new future del Romagna Creative District. Nel luglio 2013 gli EQU vincono il Premio Bindi per la canzone d’autore e la Targa Afi (Associazione fonografici italiani), con il brano Il solito.

 Fonte: Ufficio stampa EQU